Al momento stai visualizzando Il BIM e il Facility Management

Il BIM e il Facility Management

Voiced by Amazon Polly

Ultimamente l’attività di ricerca nell’ambito del BIM è particolarmente attiva nello studio delle sue effettive possibilità d’implementazione per l’efficientamento delle pratiche edilizie correnti, che interessano l’intero ciclo di vita dell’immobile.

L’utilizzo del BIM per il FM è diventato d’interesse per i proprietari di immobili che intendono sfruttare al meglio le possibilità offerte dalla metodologia. Per questo motivo, risulta necessario definire un ambiente di lavoro condiviso per favorire la collaborazione e lo scambio di informazioni tra tutti gli attori coinvolti, a partire dalla fase di progettazione e costruzione, in modo da poter ridurre i tempi di organizzazione dell’attività di gestione e migliorarne l’efficienza e l’efficacia.

Se orientato alla fase di gestione, un modello BIM diventa un vero e proprio strumento di simulazione, pianificazione ed attuazione per il gestore delle facilities, anche grazie all’approccio tridimensionale correlato agli oggetti parametrici che popolano l’ambiente, rappresentando un valido strumento per garantire il controllo e l’interoperabilità dei dati in modo intelligente. L’obiettivo è quello di semplificare la complessità della realtà per disporre di un modello che sia funzionale a comprendere il funzionamento e la gestione del manufatto edilizio, con una struttura implementabile nelle diverse fasi in modo da garantire un As – Is / As – Built dell’edificio, con i dati significativi che servono per il FM, in una base dati aggiornata, coerente ed affidabile. Di seguito vengono mostrate le principali applicazioni del BIM per il Facility Management.

L’esatta conoscenza degli immobili, del loro utilizzo e del loro stato, la disponibilità di informazioni precise e di documentazione in tempo reale, sono elementi irrinunciabili per qualsiasi Imprenditore che opera nel settore degli impianti e delle costruzioni.

Lascia un commento