Un modello di sostenibilità vincente

Voiced by Amazon Polly

500 villette, per un totale di 2.700 abitanti, 11 serre che ospitano coltivazioni ortofrutticole biologiche per la produzione alimentare locale. Produrrà, in un periodo di vita utile stimato in 50 anni, il 140% del suo fabbisogno energetico complessivo, compensando così le emissioni di CO2 prodotte durante le fasi di costruzione, operatività e successivo smantellamento.

La Città Sostenibile è un’autentica realizzazione di ambiente urbano sostenibile dal punto di vista sociale, economico ed ambientale, ideata per diventare un manifesto della sostenibilità a livello internazionale ed un modello di riferimento per le città di domani: si tratta della prima comunità ad impatto zero del Medio Oriente, autosufficiente dal punto di vista energetico ed autonoma nell’uso delle risorse. Energia, acqua e rifiuti: tutto ciò che viene consumato, viene trattato e riutilizzato.

Il complesso, situato alla periferia di Dubai, racchiude abitazioni ed edifici multifunzionali per il suo sostentamento: 500 villette, per un totale di 2.700 abitanti, 11 serre che ospitano coltivazioni ortofrutticole biologiche per la produzione alimentare locale, e vari edifici ad uso misto disponibili per la locazione da parte di uffici e attività commerciali. Sono presenti, inoltre, un hotel, una scuola, un centro di innovazione, un centro religioso, un complesso sportivo ed innumerevoli aree dove praticare sport o trascorrere il tempo libero.

La Città è circondata da una “cinta alberata”, un’area dove sono piantati 2500 alberi, che funge da “linea difensiva” contro l’inquinamento. Al suo interno, il complesso è interamente car-free, fatta eccezione per le vie laterali e i parchi auto, e dotato di piste ciclabili e percorsi jogging all’ombra, oltre che di veicoli elettrici accessibili a visitatori e residenti.

Tutta la struttura sfrutta l’energia solare, attraverso pannelli solari fotovoltaici installati sopra i tetti degli edifici e delle aree di parcheggio. Questi forniscono gratuitamente energia alla città per varie finalità, come l’illuminazione stradale, il rifornimento dei veicoli elettrici, il trattamento delle acque di scarico e la gestione della fattoria urbana. Inoltre, le pareti degli edifici sono rivestite di una particolare vernice riflettente, che devia la luce solare e riduce il calore termico negli interni.

Anche dal punto di vista idrico, il complesso è all’avanguardia: il consumo complessivo è contenuto, grazie ad un sistema di biofiltri, che consente il filtraggio e il riutilizzo dell’acqua.

Il complesso ospita, infine, il primo edificio della regione a bilancio energetico positivo. Questo stabile, sede di SEE NEXSUS centro di innovazione considerato il cervello della Città Sostenibile, produrrà, in un periodo di vita utile stimato in 50 anni, il 140% del suo fabbisogno energetico complessivo, compensando così le emissioni di CO2 prodotte durante le fasi di costruzione, operatività e successivo smantellamento.

I numeri dimostrano che la Città Sostenibile è un modello di sostenibilità vincente: in un anno di attività, è stato possibile coprire l’84% del fabbisogno energetico totale grazie all’energia solare; le iniziative di sostenibilità hanno permesso, inoltre, di riciclare l’84% dei rifiuti totali prodotti ed evitare 6.741 tonnellate di emissioni di gas serra.